Terapia di gruppo neuropsicomotoria

TERAPIA DI GRUPPO NEUROPSICOMOTORIA

La terapia neuropsicomotoria di piccolo gruppo prevede un rapporto 1:3/1:4 tra terapista e bambino e si svolge in un’ampia stanza di psicomotricità con frequenza settimanale.

L’efficacia di questa modalità di trattamento si rifà alla possibilità di creare un contesto significativo per i bambini, variando le proposte di gioco e le attività, concordandole con loro e permettendogli così di partecipare attivamente alla definizione della seduta. Il terapista deve raggiungere un adeguato compromesso tra le proprie proposte e quelle dei bambini, affinché possa rispettare lo stato comportamentale degli stessi e, soprattutto, trovare attività adeguate per il conseguimento degli obiettivi terapeutici.

Gli elementi principali che garantiscono la significatività del contesto terapeutico nella terapia neuropsicomotoria di gruppo sono il confronto tra i paril’imitazione, l’emulazione e la competitività che si vengono normalmente a creare: questi fenomeni costituiscono la modalità di apprendimento e facilitano l’esecuzione di condotte di sperimentazione.

L’imitazione è una modalità d’apprendimento che permette ai bambini di accorgersi dei propri errori e di apportare delle modifiche ai propri schemi d’azione; inoltre permette di identificarsi in un bambino con le stesse difficoltà, favorendo il processo di presa di coscienza delle stesse. L’emulazione è lo strumento che permette al bambino di assimilare le competenze dell’altro per migliorare e rendere sempre più efficienti le proprie performance.

La competitività spinge i bambini a cercare di fare meglio dell’altro, ricercando e sperimentando nuove strategie.

Il connubio di questi aspetti motiva il bambino a mantenere un livello di attenzione e concentrazione maggiore sulle attività, condividendo le proprie emozioni e il proprio vissuto con i pari e l’adulto.

La terapia neuropsicomotoria di gruppo può essere dunque considerata un buon strumento per guidare i bambini a ricercare delle performance sempre più efficaci per risolvere le richieste che gli si pongono nella vita quotidiana, aiutandoli così ad affrontare positivamente la frustrazione per gli insuccessi iniziali, utilizzandola come spinta per la ricerca di nuove strategie.

 

Per avere informazioni su questa attività potete contattare:

D.ssa Antonella Masi

Tel.: 3381647453  oppure scrivere a  entu1983@libero.it

Call Now ButtonChiama